“Grazie!”: la parola a Isabel Minhós Martins

Abbiamo conversato con Isabel Minhós Martins in occasione dell’uscita del libro “Grazie!”, questo “piccolo bel libro di filosofia” come Carla Ghisalberti lo ha definito nella sua recensione (http://letturacandita.blogspot.it/2015/01/la-borsetta-della-sirena-libri-per_29.html). 

Dopo gli studi in Belle Arti a Lisbona l’autrice  è giunta a dedicarsi al suo ambito artistico prescelto, la scrittura.  Insieme, tra gli altri,  a Bernardo Carvalho, autore delle illustrazioni di “Grazie!”,  ha dato vita al progetto Planeta Tangerina, una delle realtà editoriali contemporanee più impegnate e interessanti nel panorama della letteratura infantile europeo.

Per Kalandraka Isabel ha pubblicato anche “Pecorella dammi lana”, con le illustrazioni di Yara Khono. 

Le abbiamo rivolto cinque domande, partendo dalla nostra novità editoriale.

31_7_14_grazie_it_01-1

Qual è stata la molla che vi ha spinto a scrivere un libro in cui la
parola “grazie” sembra riacquistare il suo significato più genuino?

Credo che l’energia di questo libro venga dal proverbio africano che esiste in molte lingue e paesi con diverse formulazioni e che dice qualcosa come “ci vuole un intero villaggio per crescere un bambino”.
Oggi abbiamo bisogno di questo villaggio, non solo per una questione di sicurezza; va bene, tanti occhi che si occupano di un bambino è una bella idea se è nel senso della comunità che si prende cura, dove “tutti si prendono cura di tutti”, ma soprattutto perché non abbiamo bisogno di bambini isolati, che vivano solo con i loro genitori e i loro insegnanti in una vita in bianco e nero “scuola-casa-scuola-casa”.  C’è bisogno di tante voci intorno a loro, tante “verità”, tanti contesti. Solo così cresceranno più fiduciosi, più tolleranti, più aperti al mondo, più consapevoli della varietà di idee e ipotesi che esistono intorno a loro (e naturalmente i libri possono essere voci importanti e alternative).
Sono cresciuta in una famiglia grande, con molte zie, zii, cugini, e penso che fosse molto importante per me imparare cose così diverse (e a volte contradditorie) con tutti loro. È così che mi sono formata.

recensione_topi_liber1113

Quali figure ti vengono di più in mente dell’ infanzia che hanno contato nella tua formazione?

I miei genitori, naturalmente, ma anche mia nonna Maria che era una donna molto forte!
Sapeva esattamente cosa voleva… E amava tanto la vita che, fino ai novanta, attendeva ogni mattina con grandi aspettative, curiosità e speranza. Questa è stata una lezione importante per me da bambina e anche da adulta. Ancora oggi, a 15 anni dalla sua morte, la ricordo ogni giorno.

Grazie-it-4

 

Chi è più difficile ringraziare?

Per me non è difficile dire grazie. Ho imparato a dire “grazie” e “ti voglio bene”… e tutt’oggi lo dico quando sento di doverlo dire.

02_grazie_it_4_8_14-5

 

Come è nata  la collaborazione tra te e Bernardo Carvalho a questo libro?

Io e Bernardo siamo amici da quando avevamo 14 anni. Abbiamo studiato insieme, siamo come fratello e sorella, credo. Abbiamo anche fondato, insieme ad altri amici, il progetto Planeta Tangerina, una casa editrice portoghese indipendente dove pubblichiamo molti dei nostri libri. È bello avere questa libertà di creare e trasformare in libro le idee che ci vengono a trovare.

foto_BC

Oltre che autori e illustratori siete anche, appunto, tra i fondatori della casa editrice Planeta Tangerina.
Qual è la parte più difficile, secondo voi, del mestiere di editore?

Credo che la parte più difficile sia dire “NO, GRAZIE” a tutte le persone che desiderano fare un libro per bambini. Non è sempre facile spiegare perché si declina un progetto

http://www.kalandraka.com/fileadmin/images/books/dossiers/Grazie-It_01.pdf

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...