Digressione

A febbraio “La mamma” di Mariana Ruiz Johnson

Presto “La mamma” ci sarà di nuovo. Dopo le prime copie presentate alla fiera di Roma finite il secondo giorno, finalmente sarà possibile trovare l’albo vincitore del VI Premio Compostela per Albi Illustrati (2013)  nelle librerie.Tra poco sul nostro sito si pubblicherà anche la scheda del libro.

la-mamma-It.jpg-per-COMPOSTELA

“La mamma” è madre universale, un mondo di archetipi, esperienza  in cui interiore e esteriore si incontrano e si manifestano in segni originari, noti e nascosti nella natura stessa di cui il vissuto umano è parte.  La poesia nel linguaggio della rima è un sentimento, è metafora essenziale, diretta, conferma il complesso e l’essenziale che coincidono, e rispetta la dimensione comunicativa del bambino, che giocherà spontaneamente col suono, con le parole e con i segni ben riconoscibili delle illustrazioni.

la-mamma-It-4

Ci si perde nei colori e a ricercare i dettagli, i segni nascosti,  i richiami a tradizioni pittoriche e artistiche  e i  riferimenti  chissà se pensati oppure no, a cercare le mamme accanto alla mamma, l’orsa, la mucca, l’elefantessa con il loro sguardo ridente che sembra custode di un tesoro e di un segreto. Un fiume attraversa le pagine fino alla fine, la mamma si perde nelle sue profondità se un figlio perde, e qua il fiume diventa la pagina intera, il disegno ci porta nei suoi abissi parlando ai nostri, fiume di lacrime, acqua originaria, generatrice, fine e nuovo inizio prima e dopo la nascita, ci si perde nelle connessioni tra dentro e fuori che l’elemento acquatico qua ci suggerisce . In questo stesso fiume c’è  anche la mamma pesce (e qua l’autrice ringrazia un’artista contemporaneo, lo scoprite leggendolo nell’angolino della pagina) Ma quando ritrova il figlio è la giungla più verde… il fiume ora è di nuovo in superficie, attraversa il verde brillante della giungla, che oltre a impersonificare la mamma stessa ci presenta un’altra mamma, questa volta giaguaro con i suoi piccoli. Ogni pagina un quadro di vita, fino alla fine in cui la vicinanza fisica, primaria della maternità sembra lasciare spazio a un’altra dimensione di contatto di cui il libro appare essere tramite costante nel tempo, si legge da piccoli e si rilegge da grandi, quando sembra custode di un gioco che continua, di un messaggio intimo e cosmico allo stesso tempo. Il libro illustrato, come la narrazione orale, si propone come uno schema libero per raccontarsi a se stessi nel dialogo interiore o nel gioco. Il dialogo della mamma e il bambino (e quindi la lettura) anticipa il dialogo con gli altri e con se stessi.

la-mamma-It-5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...