Lettura, teatro, sonorità. “La topolina civettuola” si racconta allo Spazio Ragazzi dell’Ex Fila a Firenze

Trallallero trallallà… la mia casetta risplenderààààà….

La casetta è quella della topolina, protagonista de “La topolina civettuola” che  SABATO 18 GENNAIO 2014 racconteremo allo Spazio Ragazzi nella Palazzina dell’EX Fila, a Firenze in via Monsignor Leto Casini, ore 10.30/12.30

Si tratta di un racconto tradizionale riadattato in modo originale da José Lopez Parreño e Pablo Mestre. La storia,  pensata per essere letta,  raccontata e cantata, si sviluppa sullo sfondo del teatro dei burattini, della musicalità e della sonorità del linguaggio. Inoltre, invita i bambini a reinventare i racconti tradizionali utilizzando oggetti di uso quotidiano, stimolando così la loro naturale capacità immaginifica e di riadattamento. Il suono, la ripetitività del racconto, il piacere visivo dell’oggetto, i caratteri del testo- coinvolgono e rendono facilmente i più piccoli autonomi protagonisti della narrazione.

La topolina , grazie al nastrino che si è comprata dopo aver trovato una moneta, è diventata la più civettuola di tutta la città. Dal bue al gallo tutti la invitano  a sposarsi, finché non arriva il topolino…

Ma le presenze non finiscono con la conclusione della storia. Alla fine c’è  l’immagine del tronco di legno tagliato, materiale da costruzione di oggetti e strumenti che al tempo stesso sembra simbolo della materia da plasmare, e capita che il bambino lo inserisca come ulteriore personaggio, per coronare l’unione tra il topolino e la topolina…

Immagine

Immagine

Immagine

Programma e info: calendario gennaio 2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...