Verso Bologna 2013

Verso Bologna 2013

SULLA NAVE DI KALANDRAKA

Alcune tappe italiane di un viaggio, dalla Galizia all’America Latina

Il 2 aprile 1998, Giornata Internazionale del Libro Infantile, nasceva Kalandraka all’Estremo Nord della Penisola Iberica; dieci anni dopo, nel 2008, Lola Barcelò dirigeva Kalandraka Italia. A Bologna Children’s Book Fair si festeggiano i quindici anni della casa madre e i cinque di Kalandraka Italia che occuperà lo stand b9, padiglione 26 . Tra i titoli presenti in fiera, la novità della casa editrice “La gallinella rossa”, scritta da Pilar Martinez e illustrata da Marco Somà.  Aumentare le collaborazioni sul territorio e il lavoro con gli autori italiani dando loro la possibilità di essere conosciuti anche in America Latina, sono alcuni dei principali obiettivi della casa editrice

 Kalandraka non è solo un suono accattivante ma questa parola richiama il nutrimento, il mare, il soccorso.. Infatti così si chiamava una zuppa di galletta alla quale facevano ricorso i marinai durante le traversate oceaniche quando non restava più niente da mangiare.

Allo stesso modo uno dei principi della casa editrice è che i libri sono il nutrimento dello spirito, e nell’albo illustrato il bambino vive un’esperienza significativa di sviluppo intellettivo, affettivo, estetico.

Autori, illustratori fanno parte della casa editrice, nata in modo indipendente e che inizialmente pubblicava albi illustrati in galiziano, una novità assoluta, sotto la direzione di Xosè Ballesteros. In poco tempo i titoli erano tradotti in tutte le lingue della Penisola Iberica. Nasceva la collana “Libri per Sognare”,  poco dopo distribuita in vari paesi di lingua latina.

Questa nave in mezzo all’oceano iniziato a Pontevedra e che aveva raggiunto paesi lontani non poteva non fare tappa in Italia. Così Lola Barcelò avvia la sede italiana, a Firenze, nel 2008. Una scelta irrinunciabile e coraggiosa, sostenuta solo dall’esperienza della casa madre

La prima impresa editoriale è stata quella di portare in Italia i titoli che in Spagna erano ormai diventati dei classici e fare uscire in italiano le novità della collana “Libri per Sognare”, a questo doveva seguire una collaborazione esclusiva con autori ed illustratori italiani incrementando il catalogo con libri che resistano alla sfida del tempo e dando agli autori la possibilità di farsi conoscere in America Latina.

E sulla nave sono infatti già saliti con gioia dell’editore Guia Risari, Chiara Carrer, Marco Berrettoni Carrara, Giulia Campolmi, Marina Marcolin, Arianna Papini, Marco Somà.

Con-InnocentiLola Barceló con Roberto Innocenti

Dare una nuova dimensione all’albo illustrato, da un lato con una particolare cura dei racconti tradizionali dall’altro con la proposta di testi originali, questo l’ impegno costante di ricerca, sempre in evoluzione.

Riconoscimenti al lavoro di Kalandraka sono arrivati per vari albi della collana “Libri per Sognare”, fra questi “Il piccolo coniglio bianco” (Premio Nazionale Illustrazione 1999 attribuito dal governo dalla Spagna e Premio Legambiente Italia 2010 al Miglior Albo Illustrato per Coerenza Grafica-Testo), “Vicini” (Premio delle Palme San Vito dei Normanni 2009), “Il leone Kandinga” (Premio della II edizione del Festival di Albi Illustrati di Seul nel 2009); “Vai a fare il Bagno!” (finalista Premio Andersen 2010), “Il sorriso di Daniela” (The White Ravens 2008) e “Chi vorresti essere” (finalista Premio Andersen 2011).

Nel 2012 ha ottenuto il Premio Nazionale all’Editoria Culturale, in particolare per l’innovazione, la cura dei testi e la qualità delle illustrazioni, l’attenzione a generi anche complessi come la poesia; una realtà che è quindi un riferimento in Spagna e all’estero.

premiolibro_festa-011Xosé Ballesteros, autore de “Il piccolo coniglio bianco”, illustrato da Oscar Villán durante la premiazione del libro in Italia , 2010

Un aspetto che sta a cuore alla casa editrice è la partecipazione a progetti di promozione culturale sul territorio, e la collaborazione con tutte quelle figure concretamente e quotidianamente impegnate in questo senso. Alcune iniziative nazionali in cui è coinvolta sono il progetto formativo Ars in Fabula, ideato da Fabbrica delle Favole e attivato dalla Accademia di Belle Arti di Macerata. Prodotto di questa collaborazione è l’albo “L’ombrello giallo” (2012); la cooperazione con il master in “Illustrazione per l’infanzia ed educazione estetica: per una pedagogia della lettura iconica” e il “Master per la formazione del bibliotecario scolastico” coordinati entrambi dall’università di Padova e con le mostre Sognando Immagini di Sassari e Le immagini della Fantasia di Sàrmede.

Sala-Borsa-2010Sala Borsa, 2010

Rafforzare la rete collaborativa con realtà nazionali e locali, arricchire il catalogo andando incontro a esigenze di adulti e piccoli, rendere i titoli sempre più facilmente reperibili sono alcuni degli obiettivi per il futuro.

Allo stand sarà messo a disposizione un box illustrator per chiunque voglia lasciare esempi del proprio lavoro con un contatto di reperibilità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...