IL GATTINO CORAGGIOSO FINALISTA DEL PREMIO NATI PER LEGGERE 2013

 

L’albo “Gattino e il pallone”, edito  da  Kalandraka nel 2011 è fra i finalisti del premio Nati per Leggere 2013 per la sezione Crescere con il libri  che segnala il miglior libro edito in Italia relativo ad un tema per bambini di età compresa tra 3 e 6 anni. Il testo è del cubano Joel Franz Rosell, già autore per Kalandraka di “L’ombrello giallo”, le illustrazioni sono della tedesca Costanze v.Kitzing.  Il coraggio e’ il tema scelto dalla Giuria e dal Comitato promotore del Premio per quest’anno. In particolare il titolo e’: “Ci
vuole coraggio ad essere piccoli! Il coraggio nei libri per bambini”.

gattino

Gattino si è da poco trasferito in un nuovo condominio dove ancora non ha fatto amicizie. Trova un pallone nel cortile e, non vedendo nessuno nei dintorni, decide di portarlo a casa. Ma la mamma non permette a Gattino di tenersi la palla senza prima aver cercato il legittimo proprietario. Gattino si trova cosi’ costretto ad andare a suonare a tutti i condomini sconosciuti superando la propria timidezza ed affrontando le proprie angosce, tra cui la minaccia della separazione da un nuovo gioco; il protagonista si troverà coinvolto in un percorso alla fine del quale troverà qualcosa di piu’ grande del pallone . Amicizia, condivisione,  leggerezza, sono parte di quello che Gattino incontrerà al termine di questa grande prova di coraggio e quindi di crescita. Al rispetto della proprietà altrui la risposta sarà il gioco condiviso.  Le tavole di Costanza Kitzing coinvolgono il bambino nella storia con colori morbidi e allegri e facilitano l’identificazione con gli animali antropomorfizzati protagonisti del libro.

Il progetto Nati per Leggere si occupa dal 1999 di promuovere la lettura ad alta voce per bambini dai 6 mesi ai 6 anni. Nasce dall’alleanza tra bibliotecari e pediatri ed è attivo su tutto il territorio nazionale con circa 400 progetti locali su 1195 comuni italiani. La lettura ad alta voce in età prescolare è ormai riconosciuta come esperienza affettiva e cognitiva con importanti effetti sul mondo relazionale del bambino. Il momento stesso della lettura e’ momento di relazione tra il genitore e il bambino, comunque tra il lettore ed il bambino. Un’esperienza emotiva che se vissuta con regolarità stimola in modo significativo lo sviluppo dell’ immaginazione, della comprensione del linguaggio, e della capacità di lettura. Inoltre consolida la futura abitudine del bambino a leggere. Le occasioni di crescita affettiva e cognitiva fanno parte  dei diritti del bambino, come precisato nella presentazione di Nati per Leggere, accanto al diritto di essere protetto dalla malattia e dalla violenza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...