Il resoconto: Aperitivo letterario a Verolanuova

Venerdì 14 settembre l’autore di “e’ non e’”, Marco Berrettoni Carrara, e la direttrice di Kalandraka Italia, Lola Barcelo’ Morte, sono stati i protagonisti di un aperitivo letterario organizzato dal Festival Occhio di Bue di Verolanuova, una iniziativa dell’uomo di teatro Pietro Arrigoni che vuole coinvolgere la Bassa Bresciana.

La sindaco di Verolanuova, Maria Carlotta Bragadina, presenta l’aperitivo. Al tavolo, Marco Berrettoni, Lola Barcelo’ e la giornalista Laura Penocchio.

“È non è” è un’approssimazione poetica vicina al fenomeno dell’autismo.  L’artista Chiara Carrer,  una delle principali esponenti dell’illustrazione in Italia, è l’autrice delle tavole. Le immagini si sovrappongono sulla carta da parati; sono linee, disegni, ombre, figure che si applicano a mo’ di collage su delle superfici di diversa consistenza. Trasmettono visivamente quello che il testo esprime in modo letterario: astrazione, assenza, mistero,solitudine, panico, timore, tenerezza, rabbia, affetto…

In una prospettiva infantile, questo libro contribuisce a rendere visibili –in modo rispettoso, tenero e sensibile- le persone con necessità educative speciali con un linguaggio metaforico di grande bellezza che non fugge la realtà.

“Appena l’ho avuto in mano -racconta Pietro Arrigo sul sito del festival- ho sentito il bisogno di recensirlo per raccontarvi subito un libro che è stato prima di tutto una forte emozione perché si avvicina in punta di piedi a un tema che sarebbe stato facile banalizzare o spettacolarizzare alla Rain Man. Le parole che Marco Berrettoni Carrara usa per descrivere (o meglio far descrivere) Sara, la bambina autistica al centro della narrazione, dimostrano o una sensibilità fuori dal comune o una conoscenza approfondita del tema. Il punto di vista scelto non è banale: il narratore è il fratello, una figura che in famiglie con questi problemi si trova spesso a essere giocoforza lasciata un po’ sola e caricata di pesi che non dovrebbe avere sulle spalle. Ma l’autismo di Sara non è solo un innegabile problema, ma la storia di un rapporto difficile tra due persone che non si assomigliano”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...